1. Può dirci qualcosa di lei e del suo background?

« Fondamentalmente, vengo dal mondo dello sport dove gli eventi e la gastronomia sono molto presenti. Ho sempre avuto uno stretto contatto con Cinq Sens. Dopo una pausa professionale e un viaggio, sono stato contattato dall’azienda per unirmi al loro team. Uno dei miei primi compiti è stato quello di assumere il follow-up della certificazione EcoCook effettuata dal mio predecessore Lise-Marieke Richard.»


2. Quali cambiamenti avete osservato nel corso degli anni in termini di abitudini alimentari dei vostri clienti e consumatori?

« L’aspetto locale e del terroir sta diventando sempre più importante nelle richieste dei nostri clienti. Che sia attraverso il nostro servizio di catering aziendale, i nostri servizi per le strutture extrascolastiche o i nostri eventi di catering, sempre più clienti ce lo chiedono.

Abbiamo anche visto un aumento della domanda di pasti vegetariani e/o per diete speciali.»


3. Come vede l’integrazione dei principi di sostenibilità nel settore della ristorazione in futuro?

« È importante che tutte le parti interessate del settore diventino consapevoli delle questioni di sostenibilità nell’industria della ristorazione. Questo va oltre il consumatore finale. La stagionalità, i metodi di produzione e la provenienza dei prodotti diventeranno sempre più importanti e tutte le parti interessate devono esserne consapevoli affinché il settore della ristorazione abbia un impatto positivo sulla sostenibilità generale.»

 

Il programma di certificazione EcoCook Sustainable Restaurant


4. Perché avete scelto la certificazione EcoCook® Sustainable Restaurant?

« Avevamo già una filosofia sostenibile da diversi anni con l’etichetta “Fait maison” e lavorando con i prodotti locali più sostenibili possibili. Quando si è presentata l’opportunità di sviluppare la certificazione delle nostre azioni, ci è sembrato ovvio imbarcarci in questa avventura. Quello che ci è piaciuto della certificazione EcoCook è che va oltre i prodotti finiti sul piatto e prende in considerazione tutti gli aspetti dello sviluppo sostenibile in tutti i settori dell’azienda.»


5. Durante la certificazione, ci sono state delle sfide che avete affrontato e come sono state gestite?

« Tutti abbiamo dovuto prendere coscienza di certi aspetti e degli impatti che le nostre azioni possono avere. Alcune abitudini hanno dovuto essere cambiate, ma nel complesso, tutta l’azienda è convinta di questo progetto sostenibile.»


6. Cosa è cambiato prima e dopo l’implementazione del programma EcoCook® e cosa hanno portato questi cambiamenti ai vostri servizi di ristorazione?

« La certificazione ha evidenziato le pratiche dell’azienda. Abbiamo potuto prendere coscienza delle buone pratiche da sviluppare e di quelle cattive da cambiare. Grazie alla certificazione, sia i dipendenti che i clienti possono facilmente vedere l’impatto che Cinq Sens ha nelle sue azioni quotidiane. Questo permette una certa consapevolezza e sfida i nostri team di lavoro a migliorare le loro pratiche.»


7. Come pensa che i suoi clienti percepiranno il fatto che i servizi di catering Cinq Sens sono certificati EcoCook® Sustainable Restaurant Level 4?

« Penso che questo rappresenti un vero valore aggiunto per la nostra azienda. Ci sono parecchie etichette nel settore alimentare, ma poche sono così complete e prendono in considerazione così tanti fattori. Inoltre, siamo la prima azienda di Neuchâtel ad ottenere questa certificazione e ne siamo molto orgogliosi. Speriamo che questo incoraggi altri servizi di ristorazione nel cantone a seguire questa strada.»


8. Quali sono i suoi prossimi obiettivi?

« Continueremo a sviluppare l’azienda e le nostre offerte di ristorazione per fornire la migliore qualità e allo stesso tempo essere il più sostenibile possibile. Per esempio, continueremo a concentrarci sui prodotti locali mantenendo e migliorando le nostre pratiche attuali.»