1. Può dirci qualche parola su di lei e sul suo background?

« Nel mio lavoro ho sempre prestato particolare attenzione alla qualità del cibo e alla felicità che deriva da un buon pasto. Come cuoco da quando ero adolescente, questo desiderio di fare bene e di condividere è sempre presente in me. »

2. Quali cambiamenti avete osservato nel corso degli anni in termini di abitudini alimentari dei vostri clienti e consumatori?

« Da qualche anno, abbiamo notato che i responsabili di asili e scuole, così come i genitori, sono curiosi di conoscere l’origine dei prodotti che usiamo in cucina. »

3. Come vede l’integrazione dei principi di sostenibilità nel settore della ristorazione in futuro?

« Penso che la nostra società stia cambiando e che i ristoratori abbiano tutto l’interesse a guardare più da vicino e ad attuare buone pratiche di sostenibilità. »

4. Perché avete scelto la certificazione EcoCook® Sustainable Restaurant?

« Eravamo interessati a questo da diversi anni e quando ci siamo preparati bene, abbiamo deciso di andare avanti. »

5. Durante la certificazione, ci sono state delle sfide che avete affrontato e come sono state gestite?

« Le sfide più grandi per noi sono state la ricerca della tracciabilità di alcuni prodotti, ci siamo resi conto che alcuni ingredienti sono difficili da abbinare/tracciare, abbiamo deciso di sostituire o rimuovere alcuni prodotti. »

6. Cosa è cambiato prima e dopo l’implementazione del programma EcoCook® e cosa hanno portato questi cambiamenti nella vostra cucina di produzione?

« Abbiamo dovuto cambiare alcune abitudini e il nostro team ha dovuto capire e adattarsi facilmente, poiché abbiamo una visione più chiara della sostenibilità e i riflessi giusti per agire. »

7. Come pensi che i tuoi clienti percepiranno il fatto che la tua cucina di produzione è certificata EcoCook® Sustainable Restaurant livello 4?

« Penso che la maggior parte dei nostri clienti scoprirà il marchio EcoCook e tutto il lavoro messo in atto dal nostro team e naturalmente dal team EcoCook, il nostro prossimo open day ci permetterà di informare i nostri clienti e partner sul marchio e tutte queste buone pratiche. »

8. Quali sono i suoi prossimi obiettivi?

« Continuare nella stessa direzione e anche farlo capire e accettare dai nostri clienti e fornitori. »